La mia storia di blogger, dai rapporti con le aziende a quelli con i lettori

L’idea di creare un beauty blog è nata in seguito ala scoperta del meraviglioso sito temptalia.com nel lontano 2010, ero meravigliata dai suoi swatches così accurati, ammiravo la sua imparzialità e apprezzavo i suoi consigli.. in me ha cominciato a nascere qualcosa, una voglia, un bisogno di condividere col mondo la mia passione per il makeup che tutto sommato era nata da poco, ma si era insinuata in me in modo dirompente.
La passione per la scrittura e per i diari c’è sempre stata; ho avuto un diario dove scrivevo di tutto, ma dopo che mia madre l’ha scoperto l’ho buttato in un bidone della spazzatura e ho smesso di scrivere (tempi duri quelli dell’adolescenza), più tardi ho aperto un blog su messenger, una sorta di angolino emo dove postavo poesie, disperazione, cose insensate ma anche aneddoti buffi. Insomma, sono sempre stata una blogger :P

Questo blog è nato per la voglia di condividere con voi le mie esperienze, senza di voi non avrebbe alcun senso.. ma non è stato facile e non lo è tutt’ora dopo tre anni dalla nascita di questo spazio.
Inizialmente ero follower di me stessa.. zero follower, zero commenti.. una tristezza infinita! Poi è arrivato il primo commento sotto un post dove avevo proposto tre smalti Kiko al posto dei tre smalti Mac usciti con la collezione Quite Cute e recitava più o meno così : “cioè se sei una pezzente che non può permettersi Mac laSSa perde”.
Ebbene sì, questo è stato il primo assaggio di cosa la rete poteva offrire e ovviamente ci sono rimasta male, ma sono andata avanti e piano piano (credetemi se dico molto piano) sono arrivati i primi follower e i primi lettori.
Fare la blogger non è così facile come possiate credere e mi rivolgo principalmente a miei follower che non sono blogger e che magari si chiedono chi ci sia qui dietro a scrivere, se parla col cuore o con l’intento di fare pubblicità a un qualche marchio o che altro.
Per me il blog è un divertimento, certo mi porta via parecchio tempo, ma non ho lo scopo di farlo diventare un lavoro (io voglio fare la fotografa e la fotoritoccatrice.. e lo sto facendo anche se praticamente gratis da due anni).
Ma continuiamo la mia storia da blogger.. non avevo idea che le aziende inviassero prodotti gratis a blogger più o meno famose, ma girando tra i blog alla disperata ricerca di ottenere follower (sì, all’inizio ho peccato e andavo in giro a dire “vieni a vedere il mio bloggggggg” etc..) ho notato questo Disclaimer in fondo ai post che citava: “ questo prodotto mi è stato inviato dall’azienda bla bla, non sono stata pagata per scrivere bla bla sono solo le mie opinioni etc etc “ e ho pensato che chi riceveva prodotti gratis doveva essere per forza una blogger fighissima super bravissima e volevo esserlo anche io!
Dopo pochi mesi dalla nascita del mio blog che aveva circa una decina di follower (o forse meno) ho scoperto il famoso OPI contest e mi son detta “perché non partecipare puntando al premio per la fotografia?”, così mi sono impegnata, ho creato una storia dietro a quei due smalti inviati dalla Fabyline (i miei primi smalti Opi, ma anche i primi prodotti ricevuti come blogger) e ho ottenuto una menzione speciale, una sorta di secondo posto che mi ha permesso di instaurare una collaborazione a lungo termine con un’azienda (ad oggi la collaborazione più lunga che abbia mai avuto, interrotta quest’anno in seguito al passaggio di Opi da Fabyline a Coty Italia).
Da questa collaborazione ho imparato molto sui rapporti tra blogger e aziende.. prima di tutto che agli occhi delle aziende noi blogger non siamo tutte uguali, contano i follower (ma non solo) e i pr o l’azienda stessa vanno molto “a simpatia”.  Eravamo un gruppo di blogger sotto Fabyline  e in più di una occasione sono stata trattata in modo diverso da altre anche sottolineandolo durante degli eventi (per farvela molto breve, “a te laura tre smalti alle altre tutta la collezione” oppure “sì diciamo anche a te queste informazioni ma ci raccomandiamo non devono essere divulgate” insomma, differenze che un po’ mi pesavano), tiro fuori questa storia non tanto per gelosia, perché ricevevo meno cose etc, ma per farvi capire come va il mondo dei blogger, perché questa cosa l’ho vissuta anche con altre aziende.
Non mi è mai stato detto “devi assolutamente parlare bene di questo prodotto”, giuro, non ho mai trovato un’azienda che mi abbia imposto qualcosa. Mi è capitato però di ricevere delle “ammonizioni” in seguito a post non proprio positivi.. qualche esempio?
“gurda che sali da bagno puoi usarli così bla bla”- Unilever- in seguito ad un mio articolo piuttosto sarcastico su dei sali da bagno che sembravano sale grosso da cucina.. e fatevele due risate!
Non sono una blogger che ha tante collaborazioni. Ne ho avute diverse più o meno importanti, ma quasi mai continuative.. probabilmente sono un personaggio molto antipatico!
Ma se non siete di questo mondo vi chiederete.. perché mai le aziende mandano prodotti gratis alle blogger, queste accattone? Risposta: è pubblicità gratuita. Spesso a loro non importa neanche che si parli del prodotto, ma è sufficiente farlo vedere e dire “oh mio dio grazie azienda pinco pallino” e il loro scopo è stato raggiunto.. vi sarà capitato di vedere pagine fB o instagram di fashion blogger strafamose che postano pacchi ogni giorno e mai uno swatch, mai due parole.. è giusto questo? Da una parte non mi pongo il problema perché come vi ho detto si tratta di pubblicità.. da un altro lato questo tipo di atteggiamento fa crescere l’odio verso la categoria delle blogger che sempre più risultano accattone (e manco vi/ci fanno vedere i prodotti ricevuti aggiungo io)!
Ma oggi sono qui a parlarvi di me, mi è capitato di essere stata contattata da aziende o pr, mi è capitato anche di contattare aziende di mio interesse di mia spontanea volontà non lo nego, come non nego di aver anche rifiutato prodotti e collaborazioni, perché francamente non ho bisogno di riempire la casa di cose che non userei.
Ci sono aziende che ti contattano o che hai contattato che ti dicono “sì, sì vogliamo mandarti i nostri prodotti, dacci un indirizzo bla bla”.. e poi spariscono! Mi è capitato più volte, ad esempio con Somatoline o con Laura Mercier.
Ci sono aziende a cui invii la tua review dopo aver ricevuto prodotti da loro e non solo non ti danno informazioni sui prodotti, se sono limited etc.. ma non ti dicono neppure grazie (Mulac e Neve cosmetics).
Ovviamente queste sono le mie esperienze personali e non vuol dire che facciano così con tutti.
Mi sono invece trovata molto bene con le pr che hanno lavorato per Jean Louis David e Creattiva… ho olio per capelli per tutta la vita, ahahah! Scherzi a parte per qualcuno il buongiorno e il grazie esistono ancora.
La collaborazione per me più bella è stata senza dubbio quella con Mac, ho avuto occasione di ricevere gratis qualche loro prodotto e delle loro anteprime il Natale scorso perché, per chi non lo sapesse, amministro anche la pagina facebook Mac cosmetics fan page italiana e avevo contatti con l’ufficio stampa di Mac. Dico avevo perché recentemente la pr è cambiata e io non ricevo più informazioni dirette dal brand (e nessuno ti informa). Succedono anche queste cose.
Tutto sto papiro per ribadire che non è affatto semplice la vita del blogger “di secondo livello”.
Stavo quasi per dimenticarmi dei famigerati articoli sponsorizzati!
Un articolo sponsorizzato può essere di due tipi: 1 l’azienda vi manda un articolo già pronto e voi lo mettete sul blog così com’è e riceverete in cambio una cifra X. Ce n’è solo uno sul blog, in inglese. 2 l’azienda vi manda dei prodotti o delle informazioni circa un servizio e voi dovete creare un articolo per il quale riceverete una cifra x. Ce ne sono alcuni sul blog, gli ultimi sono frutto della collaborazione con blogger italia, da loro prendo 10 euro netti ad articolo. Quelli più redditizi mi sono stati commissionati da Grazia.it dopo essere diventata It blogger in seguito ad un altro contest (sì, io vinco i contest, ma poi non mi si fila nessuno ahahah).
Mi dimenticavo anche degli eventi! Ogni tanto mi capita di essere invitata a qualche evento, ma non abitando a Milano (ma in Toscana) non mi sposto molto volentieri a meno che l’evento in questione non sia davvero importante. Purtroppo non mi hanno mai invitata ad un bel press day di Sephora T__T
Per concludere la parte sui rapporti con le aziende volevo dirvi che non posso negare che non mi piaccia ricevere ogni tanto dei prodotti gratuitamente, specialmente se vengono dai brand che acquisto con piacere. Da quando ho aperto il blog spendo molto più di una persona normale, credetemi, mi sono ritrovata a comprare “per il blog” e sto cercando di uscire da questo circolo vizioso perché non posso permettermelo.
Anche il rapporto con i follower non è semplice… potete amarci come odiarci o non comprenderci. Fortunatamente di “haters” me ne sono capitati pochi.. ce n’è stata una che doveva per forza puntualizzare quanto fossero orribili le mie labbra (lo ha scritto in almeno tre occasioni)… le ho risposto che diceva così perché non aveva ancora visto i miei denti XD
Mi è stato detto di non essere limpida quanto la blogger X, che di quella collezione ne aveva già parlato la youtuber Y (più brava e figa di me, s’intende) ma vi informo che a me di x e y non interessa perché questo è il mio blog e lo gestisco a mio piacimento, le regole le faccio io e se non vi piacciono potete andare a leggere x e y quanto volete (oi, io ve l’ho detto che sono antipatica).
Il fatto di avere un blog così monotematico (alla fine l’80% degli articoli è su Mac, opi e Lush) di sicuro non aiuta, credo avrò sempre un pubblico contenuto, ma non so se potete capire quanto siano importanti per me i commenti, sapere che c’è qualcuno che legge ciò che scrivo, che ha avuto esperienze simili alle mie o totalmente opposte circa un prodotto. Per me la condivisione è davvero lo scopo di questo blog, perché non posso avere la presunzione di insegnarvi qualcosa, anzi, sono io che grazie al blog, alle altre blogger e a voi sto imparando a truccarmi XD
Insomma, con gli anni siete aumentate così come i commenti, ma quest’anno ho avuto dei momenti in cui ho pensato di chiudere, abbandonare tutto perché non riuscivo più a stare dietro al blog e alle sue esigenze, le visualizzazione hanno subito un calo, i follower si sono fermati qui e su facebook, le collaborazioni sono finite…e mi è sembrato che l’impegno e gli sforzi fossero davvero inutili.
Ma il blog continua, con i suoi ritmi (i miei ritmi), perché mi piace e spero continuerete a supportarmi, è da tempo che vi accenno l’idea di aprire un altro blog sul mio sito di fotografia.. devo solo mettermi lì e cominciare a scrivere, ma sicuramente me la prenderò più comoda e con meno stress/aspettative XD

Spero che questo articolo abbia un senso per voi… è un po’ confusionario, ma ho cercato di concentrare le mie esperienze per farvi capire come funziona sto mondaccio, ma anche per farmi conoscere un po’ di più ed essere più trasparente sotto certi aspetti.

32 commenti:

  1. Uno dei migliori articoli letti in questi anni! Sei stata chiara, limpida, sincera. Hai fatto nomi e cognomi (si fa per dire), hai parlato delle tue esperienze direttamente, senza paura di essere sgridata dall'azienda X. Spesso leggo post in cui qualche blogger si lamenta di un certo comportamento, ma senza spiegare chi ha tenuto l'atteggiamento sbagliato. anche io sono una blogger di serie B (ma anzi, facciamo pure di serie C o D). anche per me il blog è un piccolo spazio mio, dove condivido la mia passione. I followers sono pochissimi, per non parlare dei commenti. però leggendo il tuo articolo, mi faccio forza..forse un giorno, con calma, i followers aumenteranno! Comunque, a parte questo, davvero ti faccio tanti complimenti per l'articolo! Un abbraccio! Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah ma sì, che vuoi che sia, mal che vada ci scappa una denuncia :P no dai, alla fine non ho parlato così male di qualcuno, solo che gradirei ci fossero meno preferenze, più meritocrazia a volte e soprattutto più educazione dato che chiedere è lecito e rispondere è cortesia.. invece davvero a volte nemmeno un "grazie per il tuo articolo anche se faceva schifo", ecco mi dà noia questo.

      Elimina
    2. Condivido a pieno le tue parole! Basterebbe almeno un grazie..mica si chiede chissà che! e poi ci dovrebbe essere molta più meritocrazia..ma questa già non c'è nelle cose importanti (lavoro, università..) figuriamoci se si può trovare nel nostro mondo di blogger! =)

      Elimina
  2. condivido in pieno la tua "filosofia da blogger", così come confermi gli atteggiamenti dei brand verso la categoria; sono dell'idea che il classico "do ut des" sarebbe la cosa migliore e, per quanto io abbia ricevuto solo una volta dei prodotti, parlarne (nel bene o nel male) mi sembrava il minimo, anche solo per sdebitarmi in qualche modo dell'attenzione ricevuta. Probabilmente, chi è abituata a ricevere molto non se ne cura più....così come c'è chi si lamenta pubblicamente di ricevere troppe cose dal brand tal-dei-tali e nonostante tutto continua a ricevere da loro. Misteri.
    o magari #sonosolounarosicona! Ahahahahahahah :)
    Tu comunque continua così che poco importa se i brand "trattati" sono pochi: meglio pochi ma buoni ;)
    Baciiiii <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. massì, siamo gelosone XD oi io un po' sì, che vuoi che sia, è una forma di ammirazione :P

      Elimina
  3. Sono felicissima che tu abbia scritto questo articolo! Questa é davvero trasparenza. Poi io sinceramente dei tuoi pareri mi fido e non ho mai colto la differenza tra gli articoli con prodotti ricevuti e gli altri. Tra l'altro sarebbe utile, non solo meritato, che continuassero a inviarti cose, visto che non solo fai ottime foto e swatch ma dai anche spunti interessanti. E poi chi se ne frega che il blog é monotematico, ho visto ben pochi articoli su mac pari ai tuoi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a dire il vero sono poche le collaborazioni che vorrei avere/mantenere proprio perché mi ritrovo sommersa da trucchi già di mio XD però questa continuità non è facile da ottenere. Inoltre, come scrivevo in risposta al commento di Chiki88, il punto cruciale è la mancanza, talvolta, di umanità.Risposte copia incollate, robotiche, non rispondono se chiedi info su un determinato prodotto etc.. certo non tutte le aziende fanno così e al contrario altre ti riempiono la testa di info e devono per forza farti capire che quel prodotto non ha il difetto che tu citi, ma è stato voluto così perché bla bla bla XD da un estremo all'altro insomma.

      Elimina
  4. grazie per aver deciso di condividere con noi tutto il tuo percorso, che dire, secondo me il discorso che hai fatto manca ancora di un piccolo particolare, spesso vedo molta poca collaborazione tra noi blogger.. ho notato che le blogger che hanno stretto un rapporto tra loro, si pubblicizzano e si aiutano a vicenda (ma non solo) sono automaticamente considerate di più dalla blogosfera.. spesso collaborano con gli stessi brand e partecipano agli stessi eventi e co.. quello che mi auguro è che venga a crearsi un ambiente meno ostile, perchè spesso vedo che è talmente saturo di persone che il personaggio 'blogger' ormai è lo stereotipo dell'arraffatutto-opportunista per le aziende e le PR.. E spero che in futuro le aziende inizino a considerare le blogger come delle collaboratrici, piuttosto che delle macchinette per articoli..
    comunque staremo a vedere, anche la crescita del mio blog ormai è ferma da parecchi mesi (quasi un anno?), ora sono approdata anche su FB ma da mesi parlo da sola.. diciamo che senza fare SUB4SUB sembra quasi 'impossibile' emergere in questo caos.
    un bacio
    Elle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bè hai centrato un punto che avevo pensato di accennare, ma avrei scritto per ore ahah, è vero le collaborazioni tra blogger sono importanti proprio perché si fanno forza tra loro e così aumenta anche il loro pubblico di lettori, bellissimi i post a tema con trucchi e iniziative varie. Peccato che io sia davvero antipatica e non mi invita mai nessuno (uhh sono tutto nero sono calimero), ho pensato più volte di iniziare io un'iniziativa simile, ma a causa delle miei insicurezze ho sempre paura che nessuna mi venga dietro :P
      come scritto nel post ho peccato di uno pseudo sub4sub all'inizio della mia strepitosa carriera XD ma poi ho capito che era una cosa fastidiosa e no, non lo consiglierei a nessuna. Anche io spesso parlo da sola su fb

      Elimina
  5. Uno dei più bei post che abbia mai letto nella mia vita è il tuo sulle prossime uscite mac, quello con la playland ecc, l'ho tenuto sotto mano per mesi e andavo nei negozi con la pagina pronta da mostrare! ! Bravissima e grazie per il tuo lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah davvero?? grazie eheh è un tipo di post che cerco di fare periodicamente appena raccolgo un po' di info su Mac! I più recenti ora sono quello sulle collezioni autunnali e quello sulla collezione natalizia Heirloom!

      Elimina
  6. Complimenti per la tua schiettezza e sincerità, davvero.
    Ti capisco tantissimo. Neanche a me mi si filano più di tanto ma non mi importa, vado avanti perchè anch'io come te ho aperto il blog per la mia personale esigenza di CONDIVIDERE con gli altri, parlare dei prodotti, testarli... mi piace tanto e lo faccio unicamente per questo.
    Certo quando vedo che comunque le aziende non mi calcolano di striscio oppure ti inviano le email per collaborare e dopo la mia risposta positiva spariscono ci rimango parecchio male, ma vabbeh.
    Alla fine è e deve rimanere una passione e va bene così alla fine!

    RispondiElimina
  7. Molto bello ed utile questo post.
    Piacevole da leggere, estremamente scorrevole ed intriso di sincerità -e si nota.
    Per chi è all'inizio e si sente spesso demoralizzata (* si indica* ) è di ottimo esempio.
    Grazie :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì alla fine questo post è anche per chi ha aperto un blog da poco e si trova a fare i conti con un pubblico difficile da conquistare!
      Grazie a te per essere qui ^^

      Elimina
  8. per quella che è la mia esperienza, è rarissimo che un'azienda (nella figura del suo pr) dimostri una qualche forma di apprezzamento esplicito nei confronti di quello che facciamo.
    Ammesso e non concesso che ci leggano (perché alcune coi fatti mi han proprio dimostrato che non lo fanno!) non si capisce se non ci stanno dietro o se alla fine della fiera a loro basta semplicemente che mostriamo la roba.
    Ci sono brand il cui pr non mi ha neanche risposto al ringraziamento per la spedizione avvenuta, vai a sapere se hanno mai letto qualcosa (io non invio mai gli articoli, al massimo se mi ricordo segnalo su eventuale pagina facebook visto che i tag non vanno, ma morta là)

    Capitolo Neve... fanno così con tutti, a loro interessa che tu mostri la roba, stop.
    Per esperienza personale se provi a parlarci ti liquidano (io sono sempre più convinta della mia decisione di non ricevere più roba e non dargli un soldo), perché il dialogo con chi sfruttano non gli interessa.
    Quanto a Mulac... beh ma da un'azienda che prima dice che non spedisce ai blogger e poi comincia a farlo ti aspetti coerenza? Rispetto? Io no XD

    A me è capitato diverse volte di essere contattata da aziende (anche importanti) che poi sono sparite, di contattare io come blogger no (ci sarebbero aziende di cui vorrei i cs ma insomma, non ho mai capito se a chiederglieli possa essere una scocciatura per loro per cui ho sempre evitato, so che c'è chi pensa che sia un modo per arrivare ai prodotti gratis e la cosa mi urterebbe).
    Ammetto che non capisco proprio quando non si fanno risentire neanche per dire: "guarda, ci abbiamo ripensato" perché alla fine ci fanno una figura veramente triste e poco professionale.

    comunque non immaginavo che l'idea di aprire un blog venisse da Christine, per quanto sia palese che tu la segua con particolare affetto!
    Io credo comunque che quando si blogga da un po' di tempo sia normale avere delle fasi in cui si ha meno tempo/voglia, persino se fosse un lavoro lo sarebbe, figurati così... anche perché nella vita hai da fare altro e non tutto è facile da coniugare sempre.
    Cercare di fare le cose coi propri tempi e modi e l'unica per uscirne...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehh ho notato, ma un po' di umanità, un "grazie dell'articolo", non ci vuole tanto U.U certo la vita va avanti anche senza la cortesia, ma non mi piace diano tutto per scontato e che chi vede le cose da fuori ci additi subito come accattone. A Mulac ho chiesto se i loro prodotti erano LE come avevano deciso inizialmente e non ho ricevuto risposta, forse non lo sanno nemmeno loro.
      Sì Christine ha fatto scoccare la scintilla anche se, come ho scritto all'inizio del post, mi è sempre piaciuto scrivere più o meno di qualsiasi cosa e poterlo condividere, ricevere un feedback!

      Elimina
  9. Ciaooo io ti seguo da un bel pò! E da 2 anni ho un blog che finalmente dopo tempo ho aperto e fino ad adesso ho 27 follower, ma non me ne frega nulla ho la mia isola felice dove poter esprimere e ho anche una pagina fb aperta da pochissimo e sono felice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e fai bene! io purtroppo ho la "sindrome da primo della classe" e sento sempre questo bisogno di raggiungere più persone, sapere di fare bene, di essere apprezzata etc..

      Elimina
  10. ottimo post per riflettere sulla questione blogger! soprattutto un punto mi sta molto a cuore...tutti pensano che noi aspettiamo solo che arrivino i prodotti gratis ma per quanto mi riguarda non è così, da quando ho aperto il blog ho iniziato a comprare tante cose che prima neanche badavo nei negozi...mi piace mostrare i miei acquisti perchè nel mio blog si parla di passioni. è ovvio che le collaborazioni fanno gola a tutti ma non riuscirei mai a mentire su un prodotto solo per continuare a ricevere cose gratis, altrimenti nessuno più avrebbe fiducia in me e avere un blog senza lettori è un po' triste. all'inizio scrivevo i post e nessuno mi leggeva, ma ho continuato soprattutto perchè mi piace scrivere e raccontare le mie impressioni sui prodotti e accessori, prima del blog lo facevo nella mia cameretta parlando da sola ^_^ Poi per quanto riguarda le aziende potrei scrivere un libro! non tutte mi dicono di si ed è anche un bene, mi fa piacere se comunque mi danno un consiglio su come migliorare il blog ma in tutti i casi non tollero chi accetta di collaborare e poi sparisce" meno male che a volte dietro le aziende ci sono persone competenti vogliose di dialogare e instaurare rapporti umani e non prefissati alla mera collaborazione e chi si è visto si è visto! meno male che non tutte le aziende badano alle cifre ma solo alla qualità di un articolo, all'ironia che deve necessariamente essere presente in una recensione per non apparire noiosa, alla voglia di mettersi in gioco di ogni blogger onesto che si rispetti. L'orgoglio più grande è sentirsi dire grazie dalle aziende ma soprattutto avere la coscienza pulita nel rapporto con i lettori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso di concordare totalmente con te, sul fatto di mentire su un prodotto ricevuto è un concetto che difficilmente concepisco (anzi, mi riesce difficile pensare che ci siano persone che lo fanno), piuttosto preferisco non parlare proprio di quel determinato oggetto e infatti come ho scritto ho cominciato a rifiutare alcune collaborazioni se so che non utilizzerò un determinato prodotto e non potrò parlarne sul blog ..come se dovessi prendere un prodotto per capelli ricci e dire "uhh sì funziona che è una meraviglia" quando su di me ci vorrebbe il super attack per far arricciare i miei spaghetti.

      Elimina
  11. Sei stata molto chiara e sincera, anche io ho avuto diversi crolli, l'ultimo mi ha portata ad un'assenza di mesi e mesi dal mondo del blogging. Non tanto perché i numeri non arrivavano, anzi, proprio non mi lamento e non credevo neanche di raggiungere una cifra del genere che per alcune può essere modesta, per me è incredibile; ma per una serie di motivi personali e non (questi ultimi in parte, riguardano proprio il "bisogno" di comprare per il blog). Sono contenta di essere ritornata da poco e mi fa un gran piacere leggere un post del genere da parte tua, mi ha ricordato quanto io fossi coraggiosa tempo fa ;)

    RispondiElimina
  12. Da piccola lettrice quale sono,ti ringrazio per la tua schiettezza e sincerità. Continua così!

    RispondiElimina
  13. Ho letto tutto il post e devo ringraziarti per essere stata chiara e limpida. Hai fatto bene ad esternare il tuo parere senza aver paura di ricevere qualche "sgridata". Io sono nel mondo "blogger" da anni, ho aperto migliaia di blog e ne ho abbandonati altrettanti dopo pochi mesi. Questo che sto curando ora forse è il più duraturo, ci sto mettendo molto impegno e l'ho ripreso in mano dopo 4 anni di assenza. Da allora molte cose sono cambiate, mi sono ritrovata davanti a una nuova realtà e lo ammetto, questo mi ha anche spaventata e mi spaventa tuttora. Una volta - e non parlo di 20 anni fa xD - tutte queste collaborazioni, partnership, ecc non esistevano, si aveva un blog perché volevi condividere la tua passione con altre persone, ora si pensa solo a ricevere prodotti gratis giusto per il gusto di avere roba for free. Io non ho ancora ricevuto nessun contatto con aziende, ma al momento mi va bene così...se capiterà e sarò d'accordo con la loro politica, parteciperò volentieri, altrimenti continuerò per la mia strada.

    Un bacio,
    Franci

    RispondiElimina
  14. Mi dispiace per i momenti bui che hai attraversato, penso sia normale nella fase di scrittura, blog compreso. Certo, essere gratificati con un grazie è l'unica ricompensa in cui si può effettivamente sperare, ma non amareggiarti per questo.
    Penso che sia molto peggio la mancata risposta da parte di chi ti contatta, insomma non è proprio professionale sparire così...

    RispondiElimina
  15. CIAO, HO SCOPERTO DA POCO IL TUO BLOG E MI PIACE MOLTO, DAVVERO, SEI CHIARA, SCHIETTA, SIMPATICA, IRONICA MA SOPRATTUTTO: NON TE LA MENI COME CERTE BLOGGERS "BLASONATE"!

    PER IL RESTO...SPERO DI LEGGERE PRESTO ALTRI TUO POST!

    CLAUDIA

    RispondiElimina
  16. Ciao bellezza :) prima di tutto complimenti per il post; cose del genere nn si leggono spesso, e credo sia stato apprezzato da molte di noi. Punto secondo, porta avanti quelle che sono le tue passioni, con una gran voglia di fare e a testa alta. Si sa, il mondo va così; la gentilezza, la cortesia, l'educazione credo siano ormai ideali lontani nel tempo. Sarò felice di seguirti in questa tua avventura :)un bacione. Virginia

    RispondiElimina
  17. Ciao! Mi ha fatto molto piacere leggere questo post, sei stava molto sincera e capisco il tuo disagio! Io sono all'inizio del mio blog e farsi conoscere è molto difficile! Fai anche bene a prendertela con più calma, il troppo storpia e soprattutto una passione deve rimanere tale, non deve essere "imposta"! :) buona serata :)

    RispondiElimina
  18. complimenti per questo post!!! e diretto e sincero ed è una cosa che apprezzo sempre molto... mi dispiace se a volte pensi di chiudere il blog, ma non farlo!!! è un peccato... :( mi auguro solo che quel periodo un po' triste sia passato... ^.^
    sulle collaborazioni non ti so dire molto, perchè non le ho mai avuto... nessuno mi ha mai chiesto niente e io non ho mai chiesto niente a nessuno... e sto bene così!!! se arriverà qualcosa ben venga, ovvio, ma mi bastano i commenti e l'affetto di chi mi segue... :)

    RispondiElimina
  19. Ciao Laura, mi ritrovo in più punti su quello che hai scritto... ho iniziato anch'io esattamente come te, seguivo con ammirazione Temptalia e poi Clio... fino a quando non ho deciso di aprire un blog tutto mio... Si è difficile, è un impegno, una passione che ti porta via molto tempo e diciamocelo... denaro! Come te, da quando ho aperto il blog, sono arrivata a "comprare per il blog" , e me ne sono accorta quando, per un periodo di 5 mesi, l'ho abbandonato causa nuovo lavoro che mi prendeva e mi prende molte energie... In questi 5 mesi non ho praticamente acquistato trucchi, e questo mi ha fatto davvero riflettere... Ora che sono tornata da poco, ho deciso di vivere tutto più tranquillamente, con i miei tempi, di fregarmene se le ditte non mi contattano, di fregarmene se non pubblico 1000 post a settimana, di non avere 100 commenti sotto ai post, di non avere 100000 visualizzazioni... Lo faccio solo per me, per la mia passione, perché in questi mesi mi è mancato veramente tanto il mio blog, mi è mancato perché era una delle poche cose che sento veramente mie, una mia creazione, uno spazio tutto per me!
    Insomma, quello che ti voglio dire è di non abbandonarlo, ma vivila come passione, la stessa passione che te lo ha fatto aprire.

    RispondiElimina
  20. Ciao cara, sinceramente non ti seguivo nè tantomeno conoscevo il tuo blog, e non lo dico per snobbare nessuno ,ma sono talmente in tante le blogger che conoscere tutti è quasi impossibile. Poi per me che ho iniziato da un mese e mezzo a gestire il blog con mia sorella l'ignoranza dilaga !
    Volevo davvero farti i complimenti per questo post, l'ho letto tutto dall'inizio dalla fine (ovviamente). Non conoscevo la tua storia e ne sono rimasta davvero affascinata! Mi sono unita con piacere ai tuoi followers nella speranza di seguire tutti i tuoi aggiornamenti.
    Che abbia tanti o pochi "seguaci", adoro scrivere sul mio blog e parlare di quello che mi passa per la testa, moltissime volte penso che a chi legge non fregherà nulla di quello che scrivo ma poi mi dico "Ei è il mio blog! Se non vogliono leggerlo ciao! Io scrivo quello che voglio". Spero con tutto il cuore un giorno di riuscire ad avere "vere" followers davvero interessate a ciò che dico e scrivo e non solo al mio clic sul loro "unisciti a questo sito" di GFC. Spero davvero il tuo blog resti in piedi e che tu non lo abbandoni, è il tuo diario puoi scrivere quello che vuoi e sfogarti! Sono sicurissima che chi è realmente interessata a leggerti rispetterà anche i tuoi ritmi! Ti auguro davvero tantissima fortuna sia per il blog che per la vita!

    Ps. non penso che tu sia una ragazza antipatica, non hai ancora conosciuto me ahahah. Buona serata cara!

    Giulia- Another earth pink blog

    RispondiElimina
  21. Un bellissimo post davvero che un po' mi rappresentanta..basta crederci..un bacio e se ti va passa dal mio blog ( BeautyOfMakeUp95 blogspot)

    RispondiElimina